Crisi e discernimento: due termini una sola ricchezza limiti ed opportunità!

Colpisce come due parole, così apparentemente diverse tra loro, possano aprirsi alla comprensione reciproca. I termini sono: crisi e discernimento. Proviamo ad analizzarli singolarmente, per poi tentare una sintesi.

Prendiamo il termine ‘crisi’ ed analizziamolo. Deriva dal greco krinein, che significa separare, distinguere. Concretamente, ci si trova dinanzi ad una crisi quando qualcosa si incrina o si spezza: un rapporto, una situazione …

Ora, prendiamo il termine discernimento. Viene dal latino: discernere, composto da dis- (separare) e cernere (scegliere). Quindi, abbiamo: scegliere separando. Il discernimento e’ l’opera o l’atteggiamento utile a rileggere, attraverso l’osservazione la realtà e cercare di interpretarla. L’opera del discernimento implica una presa di posizione.

Non basta guardare la realtà, entrarvici, occorre offrire anche un ‘giudizio’. Questa e’ la sfida che come uomini e donne abbiamo dinanzi. Provocati, solleticati da una situazione abbiamo due possibilità: retrocedere, metterci di lato, oppure attraversare con coraggio e con determinazione un tempo o una situazione e cercare da essi elementi per crescere.

La vita offre una continua possibilità di crescita. Non c’è sviluppo senza crisi e senza discernimento.

La crescita dell’essere umano passa attraverso una serie di crisi. Tutti i momenti ‘cruciali’ mettono in crisi: gli studi, i primi innamoramenti, la scelta del lavoro, un viaggio improvviso e non programmato, un acquisto importante.

Quanta fatica registriamo dinanzi ad una malattia, alla dipartita di un caro, al trasferimento in un’altra città?

La ‘soluzione’, l’atteggiamento piu’ maturo e responsabile da assumere dinanzi ad una crisi e/o quando la realta’ chiede di operare un discernimento ci viene offerta da Giovanni Taulero, sacerdote, mistico e teologo tedesco del 1300. Egli afferma: “Rimani in te stesso e non volgerti all’esterno, sopporta il tuo dolore fino in fondo e non cercare nient’altro! Alcune persone fanno invece proprio questo, quando si trovano in tale situazione di povertà interiore, e cercano sempre qualcosa di diverso, per sottrarsi in questo modo allo stato di disagio. Oppure cominciano a lamentarsi o interrogano qualche maestro e finiscono ancor più sulla strada sbagliata. Senza lasciarti vincere da alcun dubbio, rimani in te stesso: dopo la tenebra viene la luce del giorno, lo splendore del sole”.

La certezza, dunque, che la crisi si può trasformare in opportunità avanza!

Ancora, secondo il nostro Autore: “quando uno si trova in pieno inverno, in un abbandono arido e buio, oppresso da un’oscurità crescente, ciò che è superiore ad ogni piacere che si possa concepire, purché rimanga in esso con costante serenità … E ora pensa: se una creatura, con qualsiasi nome si chiami, ti toglie dalla prova, essa rovina completamente la nascita di Dio in te”.

In sintesi, allora, diremo che la crisi ed il discernimento opportunamente vissuti potrebbero essere interpretati come la ‘porta stretta’ per la quale si deve passare. Esperienza fondante, utile per operare e liberare il cuore e la mente dell’uomo, fino ad ora stretti nella morsa di una piega che ha in sè il potere di rompere o di irrobustire la stessa vita.

Trasformare la crisi in opportunità di discernimento e’ quanto viene chiesto ad ogni uomo intelligente, che desidera registrare progressi spirituali e umani nella propria esistenza terrena!

Carmela Romano

About these ads
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...